Puerto Iguazu(Cascate di Iguazu)

Dichiarato Patrimonio Mondiale Nativo dell’Umanità per l'Unesco, è uno spettacolo sublime all’interno di una cornice selvaggia di vegetazione subtropicale. Le sue 275 cascate arrivano a superare i 70 m di altezza, formando nuvole di gocce atomizzate nelle quali la luce del sole cadendo si rifrange in spettacolare arcobaleno. Puerto Iguazu

Tra le principali cascate possiamo nominare il Mitre, Belgrano, Rivadavia, Tre Moschettieri, San Martin, Bozzetti, Due Sorelle e la famosa Gola del Diavolo, una delle più spettacolari. Il Parco Nazionale Iguaçu che giace vicino queste cascate, contiene più di 400 specie di uccelli, circa 2.000 specie vegetali ed un mondo incommensurabile di insetti. Il che rende questo posto uno degli ambienti naturali più ricchi del paese.

Le cascate di Iguaçu furono scoperte per Alvar Núñez Testa di Vacca, nell’incredibile viaggio che effettuò da Santa Catalina, Brasile, nella zona atlantica, fino all'Assunzione del Paraguay.
Li nominò Salti di Santa María, in omaggio alla Vergine Protettrice della spedizione. Gli indigeni guaranì li chiamavano E-Guazú (acqua grande). Si trovano a 23 km. dello sbocco del fiume dello stesso nome, raggiungendo altezze che variano tra 50 e 80 metri. Formano un ampio arco di 3 km. di estensione, calcolandosi il volume mezzo di acqua in 1700 m3 per secondo. L'area è condivisa col Brasile, al quale gli corrispondono 600 metri. La sua divisione è la Salto Unione che forma la grandiosa Gola del Diavolo.