Quando andare

Stabilire quale sia il momento in cui il meteo sarà ideale per visitare un paese straniero è il primo passo per assicurarsi di vivere una vacanza stupenda. “Quando andare in Argentina?” è una delle domande che più di frequente compaiono nei motori di ricerca quando si comincia a organizzare questo tipo di viaggio.

Date le grandi dimensioni del paese è difficile dare una risposta che vada bene per tutti, cerchiamo quindi di analizzare le singole stagioni. L’inverno, tra Gennaio e Marzo è perfetto per chi vuole visitare la parte meridionale della nazione. Patagonia, Terra del Fuoco e Antartide, possiedono una temperatura ideale durante questi mesi e danno la possibilità ai viaggiatori di compiere escursioni prolungate senza soffrire a causa del caldo o del freddo. L’inverno è il periodo peggiore dell’anno per visitare il nord dell’Argentina.

A causa delle temperature davvero elevate, dopo l’ora di pranzo tutte le attività commerciali sono costrette a chiudere e il movimento riprende solo nel tardo pomeriggio. La primavera, tra aprile e giugno è un momento molto particolare per il clima dell’Argentina.

Questa stagione è perfetta per esplorare il nord del paese, grazie a temperature notevolmente più fresche, anche gli itinerari del sud sono praticabili poiché le nevicate non dovrebbero ancora essere arrivate. Tuttavia è sempre bene consultare le previsioni meteo prima di partire, in primavera, verso il sud.

La primavera è spesso consigliata dai tour operator, quando i viaggiatori sono indecisi su quando andare in Argentina. Tuttavia è preferibile spostare verso nord le tappe più importanti del vostro viaggio se volete essere sicuri di non correre rischi. L’estate, da luglio a settembre (estate), il clima è ideale per esplorare le provincie del nord-est e del nord-ovest del paese.
Ovviamente è importante sottolineare che stabilire quando partire, è una questione d’interessi. L’estate è consigliata per visitare il nord ma è anche magnifica per lanciarsi sulle piste da sci della Patagonia.

In ultimo l’autunno, da ottobre a dicembre, è un periodo carico di colori forti in tutto il paese, specie nelle valli. Buenos Aires, capitale del paese, è accogliente durante tutte le stagioni ad eccezione dell’inverno, a causa delle elevate temperature.
Queste sono solo alcune informazioni di base, il vostro consultane di viaggio potrà aiutarvi a scegliere la data della vostra partenza in modo efficace, in accordo con i vostri interessi.
Dopo alla crisi economica del 2001 i mercati argentini hanno subirono un brusco rallentamento, tuttavia oggi questo paese è uno dei più ricchi di tuto il sud-America. Le strutture ricettive sono state notevolmente migliorare e il turismo è diventato un pilastro importante dell’economia nazionale.

Quando andare in Argentina, dovrebbe ora risultarvi più semplice da stabilire, per tutti gli altri consigli utili potrete rivolgervi al consulente di viaggio.